martedì 3 aprile 2012

Dado vegetale


Ognuno lo fa con quello che ha. Punto. So che si può fare con i vari robot da cucina, ma viene benissimo anche "alla vecchia maniera". Alla base ci sono sedano, carota e cipolla, ma vanno bene anche zucchine e porro per esempio. E quanto agli aromi? Salvia, rosmarino, timo, prezzemolo.... Quello che vi piace di più. Io oggi l'ho fatto così :
  • 100 gr di cipolla
  • 50 gr di carota
  • 50 gr di sedano (spesso metto un po' più di carota e meno sedano)
  • 1 rametto di rosmarino e 1 cucchiaino di foglie di timo
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale q.b. (tanto, più di 150 gr)
Si pone a scaldare la cipolla affettata finemente in un pentolino con il poco olio a fiamma bassissima e dopo un paio di minuti si aggiungono le altre verdure tagliate a dadini piccoli e le erbe aromatiche. Si lascia andare a fiamma sempre molto bassa per un quarto d'ora, o finché le verdure risulteranno ben stufate nella loro acqua, che nel frattempo si sarà assorbita completamente. A questo punto riduciamo il soffritto ad una purea finissima con il frullatore ad immersione, pesiamo il composto e lo rimettiamo sul fuoco con una quantità di sale uguale al suo peso (per darvi un'idea oggi me ne sono serviti 174 grammi). Si cuoce a fiamma dolcissima, la più bassa possibile,  mescolando di tanto in tanto fino a quando non risulterà bello denso e compatto dopo circa 50-60 minuti (!). Se all'inizio il sale dovesse cristallizzare, un cucchiaino d'acqua sarà sufficiente, ma non di più mi raccomando.


Il dado va riposto ancora caldo in barattolini di vetro ben puliti. Io lo conservo in frigorifero, dove dura più di sei mesi.

 Con questa dose vengono circa 280 gr di dado, corrispondenti a 11 bei cucchiai: un cucchiaio di dado artigianale equivale ad un dado confezionato. Non ne preparo molto perché lo uso poco in generale, chiaramente si può farne di più per garantirsi una buona scorta!

Perché farsi il dado da soli? Perché tra glutammato e grassi idrogenati molti dei dadi comprati sono veramente di pessima qualità. Inoltre alcuni possono dare problemi di intolleranze, visto che contengono lieviti e lattosio.... E poi, vuoi mettere la soddisfazione?!


11 commenti:

  1. Lo faccio anch'io ed è squisito, anche se con qualche piccola variazione, ma è ovvio che ci si mette ciò che si vuole!
    A dire il vero ora ne preparo anche una versione che assomiglia al solito insaporitore per arrosti, utilizzando tutti gli scarti delle verdure, dal torsolo del cavolo e della carota alla buccia della cipolla e dell'aglio, il tutto essiccato, frullato e invasato! Così non butto nulla! Bravissima come sempre!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao!! Anch'io lo faccio! L'ho imparato tempo fa e l'ho trovata un'idea stupenda!!! A presto!!!!!!

    RispondiElimina
  3. E' un'ottima idea! io ho il favismo e non tollero la lecitina di soia che è ovunque! anche nel dado! brava!

    RispondiElimina
  4. Grazie Paola, povera, conosco da vicino diverse intolleranze... Che rottura!!! Ne aprofitto per farti Gli auguri di una felice Pasqua!! Ciao a presto!!

    RispondiElimina
  5. Proverò sicuramente a farlo, solo una domanda, si può usare per avere una specie di brodo vegetale o meglio usarlo solo per insaporire i piatti durante la cottura?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, questo è buono più che altro come insaporitore. Per averne uno buono da fare il brodo è meglio frullare le verdure e conservarlo in freezer usando le formine del ghiaccio per dare la forma. Si evita così il sale che per un buon brodo da bere qui è eccessivo e finisce per coprire il sapore delle verdure...

      Elimina
    2. proverò a fare entrambi!

      Elimina
    3. FATTO! ho aggiunto una zucchina e sono stata bassa di sale: ottimo anche per il brodo. Visto che ne avevo in abbondanza ho distribuito ai parenti..tutti entusiasti!

      Elimina
    4. Allora provo anch'io, solo che con meno sale converrà surgelarlo, non penso che duri così tanto... non so, però ci provo! Grazie per i consigli!

      Elimina
  6. ecco cosa farò questo week end: il dado!!! Un'idea strepitosa! La tua cucina dietetica per il portafoglio mi pare un'eccellente idea! E le ricette sono tutte buonissime, ti seguo allora!!! Ciao!! Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao marina!!! Benvenuta allora e grazie! Se fai il dado ti volevo solo dire che è più che altro il classico insaporitore in questa versione, ma se lo arricchisci con la tua personale ricetta, di certo puoi ottenerne anche una per un buon brodo. Ciao, a presto! P.s. Ora corro avedere il tuo blog...

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!