martedì 5 giugno 2012

Crostatine di recupero


Con pasta frolla, pasta brisé e addirittura la "semplice" pasta di pane. Più che una ricetta è un'idea di recupero, a cui magari non si era mai pensato. Si fa in un momento, come i mini strudel (ricordate?) nascono per riciclare gli eccessi di impasto, che a volte capita di avere quando si va a occhio. Confesso che quando preparo una crostata da portare agli amici spesso utilizzo apposta una teglia un poco più piccola, come ieri,  ricavando così un dolcetto pure per noi... Ingredienti:
  • avanzi di qualunque impasto
  • marmellata
  • zucchero, se si parte da impasti salati
Beh, non c'è molto da spiegare, solo se l'impasto di partenza è salato si può spolverizzare con un po' di zucchero e  limone grattugiato, volendo, mentre lo si stende. Si aggiunge non troppa marmellata (sennò cola) e magari altri ingredienti a piacere, formando velocemente le classiche striscioline, da adagiare semplicemente sulla farcia. Cuociono a 200 gradi per una quindicina di minuti, ma chiaramente dipende dallo spessore.

2 commenti:

  1. Mamma mia che bontà, non ci avevo mai pensato al semplice impasto "non dolce", questi poi li posso fare anche con il mio fornetto di fortuna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meno male che c'è il tuo super fornetto!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!