venerdì 14 dicembre 2012

Rapini e salsiccia


Da queste parti non c'è gastronomia, pizza al taglio o focacceria che non esponga questo cartello. Certamente perché i rapini sono di stagione, ma non va sottovalutato il fatto che sposati con la salsiccia sono qualcosa di delizioso. Piatto povero e contadino per eccellenza, è già ottimo gustato così, ma utilizzato come farcia, o su una focaccia è ancora migliore (focaccia precedentemente cotta e ripassata in forno pochi minuti con questa prelibatezza sopra). 
Le dosi si stabilisicono a piacere, diciamo che per 4 persone una buona quantità può essere:
  • 500 gr di rapini
  • 400 gr di salsiccia dolce
  • 2 cipolle
  • vino bianco q.b. (facoltativo)
  • olioevo e sale
Dopo aver sbollentato i rapini con la radice in acqua un poco salata si mettono da parte. Nel frattempo si rosolano dolcemente le cipolle affettate finemente in poco olio con un pizzico di sale, aggiungendo la salsiccia sbriciolata quando risultano belle trasparenti. Dopo un minuto si aggiungono i rapini tagliati a listarelle, si lascia insaporire il tutto aggiustando si sale e sfumando con pochissimo vino bianco. Io lo metto, mi piace il contrasto acido con la dolcezza della cipolla e della salsiccia, ma ovviamente sempre come preferite. Voilà, già fatto. 

Utilizzato come ripieno delle tigelle rende moltissimo: metà dose è già sufficiente per una ventina: come sempre "minima spesa e massima resa"!

L'unica difficoltà di questa ricetta è reperire delle salsicce di qualità: se tra gli ingredienti compare lattosio o latte in polvere meglio non comprarle, si tratta per lo più di un espediente per aumentarne il peso, diminuendo ovviamente quello della carne....

6 commenti:

  1. Ciao Maddalena!
    Sai che non conosco i rapini? Sono le cime di rapa?
    Vorrei assaggiarle, da noi non si usano..
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! No, non sono le cime di rapa, che sono più simili ai broccoli, sono proprio delle rape, più piccole e dolci, in questo periodo gli orti qui sono pieni, se riesco poi metto una foto. Comunque il vantaggio è che si mangia tutta la pianta, e dato che è un prodotto di stagione il prezzo è accessibilissimo!! Ma guarda che strano, credevo che fossero più conosciuti.... A presto!!!!

      Elimina
  2. Io preparo spesso le cime di rapa con le salsicce e le adoro: questi non li conosco, ma è evidente che si tratta di sapori che si sposano bene.... devono essere buonissimi, sono queste le cose che mi piacciono da morire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo lì, connubi felicissimi entrambi. E poi assolutamente rustici e tradizionali. Buon week-end!!

      Elimina
  3. Ciao, Maddalena ,
    da provare presto anche questo piatto genuino ...Avere un bell'orto è già una bella cosa , anche le salsicce sono 'mie'(detta così non è il massimo !), ma saper utilizzare il tutto senza essere banali o troppo 'complicati' ...Ecco qui stai entrando in scena anche tu .Grazie Felice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Felice, come sempre! Forse banale, ma un grazie sincero è quanto di più spontaneo riesco a scriverti. A presto!!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!