giovedì 10 maggio 2012

Malloreddus


Strafamosi gnocchetti sardi, a base di semola di grano duro e acqua. L'impasto prevede un pizzico di zafferano e una lunga asciugatura. Il primo non l'ho messo, e invece dei due giorni canonici ho fatto riposare la pasta appena tre ore, e hanno avuto comunque successo. Per ogni persona servono:
  • 120 gr di semola di grano duro
  • 60-65 gr di acqua
  • un pizzico di sale
Si fa l'impasto con tutti gli ingredienti, lasciandolo riposare una mezz'oretta. Lo stendiamo poi con le mani, formando sul tavolo un lungo cordoncino (come quando si fanno gli gnocchi) di 1 cm di diametro, da cui tagliare tanti pezzetti lunghi due. A  questo punto è sufficiente premere vigorosamente gli gnocchetti contro i rebbi di una forchetta e... Fatto, in questo modo tratterrano splendidamente il condimento. La cottura? 5-6 minuti, meglio assaggiarli sempre però.

La tradizione li vuole conditi con un sugo di salsiccia o un bel ragù d'agnello, ma  va tutto bene come sempre!

2 commenti:

  1. Ecco un'altra ottima alternativa per ottenere un primo piatto semplice, gustoso ed economico...me la copio!

    RispondiElimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!