giovedì 10 maggio 2012

Schiacciata fiorentina


Un altro dolce genuino, una torta antica, senza burro e con del buon olio d'oliva. Tipica del periodo di Carnevale, questa schiacciata si fa in un attimo con pochi ingredienti. La versione originale prevede l'uso di scorza e succo d'arancia, ma vista la stagione avanzata va bene anche il limone. Come molti piatti antichi si fa "a cucchiai" e le dosi cambiano da ricetta a ricetta, ma con davvero poche varianti. Servono:
  • 14 cucchiai di farina bianca (circa 220-250 gr)
  • 2 uova
  • 10 cucchiai di latte
  • 8 cucchiai di olio evo
  • 8 cucchiai di zucchero
  • 1 arancia (o 1 limone grande) scorza e succo
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo q.b.
Si fa l'impasto con tutti gli ingredienti. Il risultato deve essere un composto fluido perciò, se necessario, si aggiunge un poco di latte rispetto alla dose indicata. Si versa in un basso strato, in uno stampo (tradizionalmente rettangolare, il mio è 22x22) e si dispone nel forno preriscaldato a 180 gradi per 20-25 minuti.


Una volta fredda si spolverizza con zucchero a velo e se c'è con un po' di cacao amaro, disegnando con quest'ultimo il giglio di Firenze. Ottima così com'è, si può farcire con crema pasticcera o marmellata a piacere.

6 commenti:

  1. Ottima, questa io la conoscevo con l'uva... appena acquisto il forno ci provo!

    RispondiElimina
  2. E' tanto poverella quanto buona e soffice soffice...

    RispondiElimina
  3. E' in forno adesso... il profumo è ottimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa, ti piacerà?! Speriamo!!!

      Elimina
  4. Buonissima Maddalena! Cuoce in un attimo ed è ottima anche senza zucchero a velo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa un sacco piacere Francesa che vi sia piaciuta. D'altra parte si sa, in Toscana si cucina benissimo anche senza tanti ingredienti e tanti grassi! A presto, buona giornata!!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!