sabato 9 giugno 2012

Capperi sotto sale


Comincia il tempo per le conserve invernali e oggi propongo quella dei capperi. Vi do la ricetta che mi ha insegnato sempre una cara amica, veramente una miniera infinita di informazioni... (è la stessa delle amarene e dell'aceto dei 4 ladri...). Ah i capperi migliori non sono più grandi di 7-8 mm, comunque servono in misura più o meno uguale:
  • capperi freschi appena raccolti
  • sale grosso
Sarebbe meglio non lavare i capperi, ma se è necessario è molto importante tamponarli bene con un canovaccio, lasciandoli poi al Sole fino alla completa asciugatura. A questo punto è sufficiente alternare nei barattoli di vetro strati di capperi e sale cominciando e finendo sempre con quest'ultimo. Dopo un paio di giorni i miei hanno fatto molto liquido, così li ho scolati, li ho poi semplicemente rimessi nei vasetti aggiungendo altro sale (non ne serve moltissimo) lasciandoli così per circa un mese. Trascorso questo tempo si toglie il liquido amaro formatosi e si aggiunge nuovamente un po' di sale, coprendo bene i capperi. Fatto.

Ovviamente sta a voi dare un'occhiata se nei vasi c'è troppa acqua di vegetazione e se dunque conviene eliminarla, comunque basta poi aggiungere sale e il gioco è fatto.

4 commenti:

  1. Che meraviglia!!! Lo sai che i capperi freschi non li ho mai visti? Forse dalle mie parti non c'è molta richiesta, ma è un peccato...io li acquisto solo in vasetto e li adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma davvero no li hai mai visti?! Non ci sono dalle tue parti? Comunque io è la prima volta che li faccio, ne ho sempre trovati troppo pochi, ma grazie alla mia amica quest'anno ho pure la scorta!

      Elimina
    2. In tutta sincerità: almeno il 90% dei miei conterranei non sanno mangiar bene ed evitano tutto ciò che è saporito! Forse io faccio eccezione perchè sono un sangue misto e da figlia di un toscano i miei gusti son ben diversi... il cappero è un ingrediente che qui tutti guardano con sospetto, come le alici, le olive greche e tutto ciò che dà un sapore deciso alle pietanze! Inoltre è la stessa base culinaria che differisce dal gusto mediterraneo: qui è decisamente austroungarica e si vive di crauti, maiale e patate...buoni finchè vuoi, ma io non ci posso vivere con queste pietanze ad uso esclusivo, sono mediterranea fino al midollo!

      Elimina
    3. Interessante, la cucina delle tue parti mi è assolutamente sconosciuta, come ben sai d'altra parte, visto che non conoscevo neppure gli gnocchi di frutta... Studierò! Ciao, buona giornata!!!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!