martedì 11 settembre 2012

"Rösti" di verdure miste


Tra virgolette, perché quello originale non prevede certo l'uso di farina e uova, né tantomeno di verdure diverse dalle patate. Ma questa è una specialità che è difficile chiamare in altro modo, perché si presenta croccantina e gustosa proprio come il vero rösti. Con questa dose ne ho fatti 2 piccoli in una padella di 20 cm di diametro, ma si può realizzarne uno soltanto, oppure farne delle frittelline più piccole o ancora disporlo in uno strato sottile in una teglia coperta di cartaforno, per una cottura più leggera. A ciascuno la scelta, come sempre!

Il peso complessivo delle verdure deve essere 250 grammi, quindi non occorre essere così fiscali sulle singole quantità, tuttavia è altamente consigliabile una dose leggermente superiore di patate (che poi è una piccola) per il semplice fatto che il suo amido fa da collante inseme a farina e uovo. Per 4 persone:
  • 100 gr di patate
  • 80 gr di carote
  • 70 gr di zucchine
  • 50 gr di farina
  • 1 uovo
  • olio evo sale e pepe
Basta tagliare a julienne le verdure, mescolarle con uovo e farina, in modo che risultino, come dire, impanate: una volta girato molto bene il tutto il risultato sarà piuttosto asciutto, come qui in foto.


A questo punto si scalda una padella con un filino di olio e quando è ben caldo vi si versa il composto, lasciandolo cuocere a fiamma moderata per qualche minuto prima di girarlo con l'aiuto di un piatto. 15 minuti circa dovrebbero essere sufficienti: è pronto quando si presenta bello dorato e croccante. Si serve bello caldo, spolverizzato solo alla fine di sale e pepe (che ci sta benissimo). Ah, che bontà!
 
Il sale non va aggiunto in cottura, perché rischierebbe di estrarre l'acqua dalle verdure, e il rösti risulterebbe morbido e non croccante!
 
 
Preferendo realizzare le crocchette si frigge il composto a cucchiai in  abbondante olio, viceversa per la versione in teglia si può aggiungere pochissimo olio evo prima di infornare, completando la cottura (20-25 minuti a 180 gradi) con qualche minuto di grill, anche ventilato, con sale e pepe quasi alla fine.

10 commenti:

  1. Questo sembra davvero semplice...provo e ti faccio sapere!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì per favore! Dopo la crostata sono qui che incrocio le dita!!! Ciao!

      Elimina
  2. Che bella idea! Semplice, economica e gustosa...ti faccio sapere anch'io al più presto, intanto sono alle prese con le polpette di lenticchie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho rifatto oggi ai miei genitori, è piaciuto a tutti... Spero sia garanzia della squisitezza della ricetta, non mia, ci tengo a sottolinearlo, ma validissima, assolutamente da provare. Come sempre minima spesa e massima resa!!!Ciao!

      Elimina
  3. Questo lo preparo domani , ho le verdure coltivate da me pronte per questo bel piatto .Grazie per tutti i tuoi consigli .felice

    RispondiElimina
  4. Ciao Felce! Anch'io ho colto l'occasione della presenza in frigo di tutte queste spelndide verdure dell'orto (dei suoceri)! Spero vi piacerà!

    RispondiElimina
  5. Ciao, qualche sera fa l'ho fatto senza uovo ed è venuto bene ugualmente, ma adesso vado a prepararlo con l'uovo, buona serata! Gabriella

    RispondiElimina
  6. Grazie mille per l'informazione, proverò anch'io, ancora più economico (e leggero) così... Ciao Gabriella, buona serata anche a te!

    RispondiElimina
  7. Ciao Maddalena, l'altra sera ho provato a fare questa ricetta, ma siccome non potevo accedere al pc in quel momento, l'ho fatta un po' secondo quello che mi ricordavo di aver letto. Essendo di scarsa memoria fotografica ricordavo solo ZUCCHINE e PATATE, allora le ho tagliate a julienne e le ho messe in una teglia oliata mischiate al pane grattuggiato, sale e pepe. Credo di avere proprio "stravolto" la tua ricetta, ma devo dire che mi è venuta bene perchè essendo la teglia larga lo strato di verdure è rimasto basso-basso e di conseguenza bello croccante, da mangiare con le mani!! Grazie per i tuoi spunti.
    Ciao. Mauri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che mi ispira un sacco? Assolutamente da provare. In questi giorni ho un po' abusato del forno per i miei gusti, ma al più presto la devo fare, insieme alle tue patate arraganate... Cavoli, mi si è accumulato un sacco di arretrato!! Grazie per la splendida idea! Ciao Mauri, a presto!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!