sabato 25 gennaio 2014

Shakshuka



 Shakshuka, ovvero "mistura". Nome complicato per una fa-ci-li-ssi-ma ricetta algerino/tunisina, (entrata poi a far parte della cultura gastronomica israeliana), a base di uova, pomodoro e peperone  freschi. E sapete qual è il bello? Si può realizzare anche utilizzando un avanzo di peperonata o con della conserva di pomodoro. Anche se si tratta di una ricetta più estiva, ho deciso di postarla lo stesso, perché si può trarre ispirazione per una variante con verdure di stagione. Anche le dosi degli ingredienti per la versione tradizionale sono molto variabili, dipende solo da quanto sugo desiderate ottenere in proporzione alle uova. Meglio un bel po' così ci si intinge il pane e si riempie la pancia, ma De gustibus...
Il costo? Bassissimo, ovvio!  Per 4 persone servono:
  • 4 uova
  • 4 pomodori freschi grandi  (o dei pelati, o della polpa di pomodoro)
  • 2 peperoni rossi
  • 2 cipolle
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio evo, sale e pepe
  • peperoncino, prezzemolo o basilico fresco (facoltativi)
Dopo aver fatto imbiondire le cipolle in una padella con qualche cucchiaio di olio evo, si aggiungono i peperoni tagliati a pezzetti della grandezza desiderata e dopo qualche minuto anche l'aglio, il peperoncino e i pomodori a dadini o quello che avete scelto di utilizzare al loro posto. Ora è sufficiente procedere la cottura a fiamma dolce con un coperchio, aggiungendo un pochino d'acqua se si restringe troppo, e quasi a cottura vi si aprono dentro le uova (creando spazio con un cucchiaio per ogni uovo) senza rompere il tuorlo. Ancora un pizzico di sale sulle uova e appena cotte la pietanza è pronta. Più facile di così..

8 commenti:

  1. In fatto di cibo abbiamo proprio gli stessi gusti!Son proprio felice tu sia tornata:mi dai un sacco di ispirazioni!:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora anche tu potresti darmi qualche suggerimento?! Per ora provo a imitare i tuoi lavori all'uncinetto con risultati non proprio promettenti e ben lontani dai tuoi ahimé... ;))

      Elimina
  2. è sicuramente bellissimo anche da vedere......programmo in settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero ti piacerà, per me era tanto facile da preparare quanto buono!

      Elimina
  3. Questa mi ispira tantissimo,la adora già,e appena mi procuro i peperoni la provo,ma so già che sarà buonissima! Io quando mi voglio sfiziare ne preparo una simile,ancora più povera,solo cipolle e basilico con passata di pomodoro,ma in estate con quelli freschi maturi,magari appena raccolti dal mio orto... Mamma mia, col pane a ''scarpetta'' cos'è!! Felice domenica. Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi immagino, deve essere una delizia! Beata te che hai l'orto. Io mi "limito" a saccheggiare quello dei miei suoceri, che seminano e piantano sempre in abbondanza anche per noi. Santi suoceri! P.s. Grazie ancora una volta per l'idea! Buona domenica Roberta!!

      Elimina
  4. Assomiglia moltissimo ad uno splendido piatto protagonista delle mie cene di bambina, però senza il peperone: splendido abbinamento...e che bontà pucciare il pane sino a rompere il tuorlo!
    Ciao, Tatiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me lo facevano con la salsa di pomodoro! Ricordi di un tempo che fu... Ciao!!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!