martedì 13 novembre 2012

Dolcetti di riso (avanzato) e mele

 
Con o senza farina, a seconda della versione seguita. Sì perchè si tratta di un altro dolcetto di recupero vecchio vecchio, ma volendo si può realizzare ex novo (vi lascio le dosi in fondo). E' un velocissimo modo per "far andare" il riso in eccesso già bollito. Per 2 o 3 persone gli ingredienti sono:
  • 100 gr di qualunque riso già cotto
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 1/2 mela dolce
  • 1 o 2 cucchiai di farina
  • 1 cucchiaio scarso di zucchero
  • poca scorza di limone grattugiata
  • 1 pizzico di cannella se piace
  • poco olio di semi e zucchero a velo per decorare
Si amalgamano insieme tutti gli ingredienti con la mela tagliata con la grattugia per le carote (non deve essere una poltiglia insomma) e con le mani leggermente umide si formano tante piccole palline da schiacciare un poco tra le dita, come in foto. Si rosolano in padella con pochissimo olio ben caldo a fiamma bassa non minima, e si ritirano quando sono non troppo dorate, altrimenti il riso esterno caramellando diventerà troppo duro. Vanno servite belle calde, accompagnate magari da qualche fetta/spicchio di frutta fresca di stagione a fianco, e spolverizzate con zucchero a velo. Già fatto!!
 
Se è avanzato meno riso dei 100 grammi indicati, nessun problema! Si aggiunge un po' più di farina.
 
Se le preparate apposta per 4 persone occorrono 50 grammi di riso da far bollire in circa 300 ml di latte un po' annacquato. Per il resto si procede come sopra, ricordando però di aggiungere il tuorlo quando il riso cotto e lasciato  a riposare nella pentola è ormai tiepido. Inoltre in questo caso non serve farina, essendo il riso più ricco di amido, sufficiente da solo a fare da collante.

4 commenti:

  1. I dolci con il riso sono tutti buonissimi, questo poi ha anche l'acidulo della mela a fare da contrasto: sicuramente ottimo!!! Me lo stampo, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di cosa?! Sono piacevolmente delicati, molto molto gradevoli davvero! Buona giornata!

      Elimina
  2. Quanti ricordi questa ricetta, mia madre li faceva per merenda quando avanzava il riso bollito semplicemente con farina e mele spolverizzati di zucchero. Che buoni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai? Io non li conoscevo prima del bloggino e quando li ho provati non so dirti che stupore. Mi sono piaciuti moltissimo, li ho fatti e rifatti più volte, perché meritano davvero. Che bello pensare che si facevano in casa tua, quante cose meravigliose sapevano fare una volta. Ma come facevano? Io sono sempre più ammirata! Buona domenica Gabriella!!

      Elimina

Dimmi cosa ne pensi, mi fa piacere!